Uno sguardo al caso Micron – Reportage

Se state leggendo questo articolo da tablet o cellulare, l’immagine sullo schermo ruota per adattarsi ai vostri movimenti.
Se questo è possibile, lo dobbiamo anche a progetti sviluppati da persone che lavorano in Italia.
Ma ancora per poco.

casomicron_micron_volti_01Twitter – #casomicron

Il 7 Aprile scade il tempo per trovare un’ intesa sulla procedurà di mobilità avviata da Micron nei confronti di 419 persone, in gran parte laureati o diplomati in discipline tecnico-scientifiche: ingegneri elettronici, laureati in fisica con Phd, diplomati all’Istituto Tecnico di Elettronica.

casomicron_micron_volti_02Fra 13 giorni un pezzo importante dell’ hi tech italiano rischia di scomparire da Agrate Brianza, Arzano, Avezzano e Catania: brevetti e tecnolgie sviluppate da ricercatori italiani voleranno altrove, portandosi dietro tutto l’indotto generato in questi anni.

casomicron_micron_volti_07Persone altamente qualificate, formate dall’ Università italiana, cresciute in un’ altra grande realtà tecnologica italiana, STMicroelectronics, se ne andranno dal Paese in cerca di investimenti, in cerca di piani industriali seri, come Horizon2020.

casomicron_micron_volti_03

Aprendo la strada al prossimo caso Micron, e poi ad un altro, e ad un altro ancora.
Fino ad esaurimento scorte.

casomicron_micron_volti_10

Twitter – #casomicron

Micron: incontro in regione con Melazzini. In 200 protestano sotto il Pirellone

Facebook – Il caso Micron

2 pensieri su “Uno sguardo al caso Micron – Reportage

  1. Pingback: Caso Micron, il tempo stringe. | Mela Marcia

  2. Pingback: I want your job | Foxphoto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *